San Don di Piave, menzogne elettorali

08 giugno 2013

"La disperazione gioca brutti scherzi. Ci riferiamo alla lettera che il candidato del CentroDestra, Giansilvio Contarin, ha distribuito in queste ultime ore di campagna elettorale, con l'intento di creare disinformazione in ordine ai contributi alle nostre scuole dell'infanzia paritarie di San Donà. Contarin infatti finge di non sapere che nel nostro programma, al capitolo scuola, uno degli impegni prioritari è proprio quello di confermare il sostegno economico alle materne che svolgono un servizio insostituibile oggi per le famiglie e la comunità". Lo afferma il candidato sindaco Andrea Cereser che trova al suo fianco un'alleata, la deputata del Pd Simonetta Rubinato, che durante i Governi di Centro Destra si è sempre battuta in Parlamento per far ripristinare i fondi per le scuole paritarie più volte tagliati dal ministro Tremonti.

"E' grave che il candidato sindaco del Centro Destra - commenta la parlamentare - mistifichi la realtà, visto che se non fosse stato per la nostra battaglia oggi gli asili parrocchiali di San Donà, come quelli di tutto il Veneto, avrebbero già chiuso i battenti". Un impegno quello dell'on. Rubinato che ha ottenuto nel novembre scorso, dopo che in Commissione bilancio della Camera era riuscita far passare un emendamento per rendere subito disponibili i 223 milioni di euro stanziati dalla legge di stabilità 2013 per le scuole paritarie, anche il plauso della stessa Federazione delle scuole materne del Veneto (Fism).

mimetype SCARICA IL COMUNICATO IN PDF 


pubblicata il 08 giugno 2013

ritorna
 
  Invia ad un amico